Canti dal margine [Preghiere di frontiera] 3

Canti dal margine[preghiere di frontiera]3

1.

Quali lunghi, solitari sentieri

di polvere bianca la voce del canto

precorre nel casto silenzio di un tempo

che è ignoto al presente? Eppure

2.

il tuo dolce naufragio nell’ora furente

del tempo moderno fu lungo presagio

all’inferno dolente che ancora dimora

nel cuore randagio dell’uomo morente.

3.

E’ fiso nell’imo del mondo lo sguardo

del chiaro poeta. Che importa se duole

la voce sua sola confitta nell’ora

in cui giace e contempla sublime

     nel canto la vita che ignota già nasce?

 

Comments are closed.