Canti dal margine [Preghiere di frontiera]/14

Canti dal margine[preghiere di frontiera]/14

 

1.
Al colmo della neve, le stelle fredde

del nostro inverno senza tempo, mordono
il silenzio dell’infanzia, intatto, dentro.
2.
Tu, murmure incanto reciso in sogno,
lambisci l’onda storta, contro la pietra
calda di lamento. L’ira del Cielo
3.
stende la sua coltre azzurra e stringe
al collo e al cuore la vita ferma
di un giorno senza scampo. Stilla
4.
nel rivo acceso di Speranza la Luce
incantatrice. Prende la mano, riversa
fra le note. Il rigo asciutto della storia
5.
intona proprio ora il suo solenne
osanna. La gloria più feriale si stringe
nel ricordo. Il fiore spande un pianto assurdo.

Comments are closed.