Canti dal margine [Preghiere di frontiera]/10

Canti dal margine [preghiere di frontiera]/10

1.

La tenerezza del tuo canto, uomo,

persona viva, mentre tenevi il capo

stretto tra le mani, gli istanti lievi

       

2.

che la gioia lasciava in serbo e in dono

alla malinconia dei giorni, senza riposo.

Un dio qualunque, un credo solo, che al volto

 

3.

e alla parola mai facesse velo.

Opposto al gelo che abitava il tempo

intero. Nessuno più scioglieva il rovo

 

4.

ardente del domani. Così pregavi,

sul ciglio solitario dei destini.

Amante in sogno, fratello dei cammini.

Comments are closed.