Crematorio di pensieri.

Milano, intervallo in aula… 27. 01. ’999

 

Crematorio di pensieri

Ho fatto un brutto sogno, ad occhi aperti,

e non di notte, in pieno giorno, ieri.

Cremavano  i cervelli  con dentro, vivi,

tutti i miei pensieri. L’indagine eretta

a sistema nel fondo del nulla

confina l’umana mia pena. Al primo

sollievo placebo rideva la iena,

ho fatto un rilievo, diceva,  preciso,

io credo, statisticamente esatto.

Qui vedo in colonna al tuo nome

incrociata la cifra perfetta

del matto.

 

 

Da «Euforismi», in “Luce d’abissi”, Brescia 1999

Comments are closed.