Hölderlin.

In pullman, 09
06
2000
ore 15.30
 
Hölderlin
 
Del troppo dolore a se stesso
soltanto parlava e tutto d’incanto
svaniva. Figura discreta, diceva,
non sono un poeta. Infame tragedia
il mio canto nella torre d’avorio
del vero, dischiuso mistero, ignoto
ai mass media.
 
In «Fessura di Silenzio», Brescia, 2001.

Comments are closed.